•._.•HaRdStyLe LoVeRs•._.•

ANALISI DELLE URINE & TEST DEL CAPELLO

« Older   Newer »
 
.
  1. EleSTUPEFATTA
     
    .

    User deleted



    Esistono numerosi metodi di prova per individuare l'uso di sostanze. In questa scheda riferiremo il più comune (il rilevamento nelle urine) che è oggetto di numerose domande e qualche accenno sul test del capello.

    TEST DELLE URINE

    Elenchiamo le sostanze che si possono individuare nelle urine, i tempi indicati sono minimo e massimo:

    ANFETAMINE 2 - 4 giorni
    BARBITURICI Short - acting (secobarbital) 1 giorno
    Long - acting (phenobarbital) 2 - 3 settimane
    BENZODIAZEPINE 3 - 8 giorni (di più se abituale)
    CANNABINOIDI 1 - 30 giorni
    COCAINA 2 - 4 giorni
    LSD 1 - 4 giorni
    METADONE 3 - 5 giorni
    MDMA (principio attivo presente nell'exstasy) 2-4 giorni*
    OPPIACEI (EROINA - MORFINA) 1 - 5 giorni

    * L'exstasy può contenere MDMA in diverse percentuali e associazioni, per questo motivo il test può risultare poco affidabile.

    L'alcool ri ricerca invece normalmente nel sangue e per via inalatoria (test del palloncino) e, salvo intossicazione, rimane nell'organismo solo alcune ore.

    Nelle urine si ricercano i "metaboliti" cioè le sostanze che vengono prodotte dal metabolismo delle sostanze. Ogni esame quindi può variare in base a diversi fattori poco definibili: metabolismo, tolleranza, frequenza di utilizzo, consumo di liquidi, quantità di sostanza assunta, percentuale di "purezza" della sostanza stessa nonchè il tempo di utilizzo. La tabella sopra va presa con la dovuta cautela e non è possibile risalire alla dose o al momento dell'assunzione con i dati ottenuti.

    Ovviamente è necessario essere sicuri che il campione non sia stato alterato, scambiato, diluito...

    Il campione si conserva in frigo per 3 giorni, oppure a temperatura di -20°C anche fino a 6 mesi.

    Il test di ricerca delle sostanze stupefacenti si effettua in qualsiasi laboratorio pubblico e privato. Per i laboratori pubblici è necessaria l'impegnativa del medico di base, si paga il ticket che si aggira sui 3E a sostanza, mentre nei l aboratori privati si può accedere senza impegnativa (si può quindi evitare nome e cognome) pagando indicativamente 10E a sostanza ricercata.

    TEST DEL CAPELLO

    Con il test del capello si possono evidenziare tracce delle seguenti sostanze illegali ingerite FINO A 90 giorni prima: marijuana, cocaina (incluso crack), oppiacei (inclusa eroina, morfina e codeina), anfetamine e MDMA.

    Questo test consiste nell'analizzare una ciocca di capelli, polverizzata e sciolta in solventi, attraverso la Gas Cromatografia/Spettrometria di Massa. Con capelli o i peli lunghi 10 cm si può controllare il consumo di droga dei passati 20 mesi.


    Il test si può efffettuare su un campione di capelli o di altri peli del corpo, il campione viene inviato al laboratorio e qui - dopo essere stato registrato, sminuzzato, pesato e reso omogeneo - viene diviso in due parti. Sulla prima parte viene eseguito un test con tecniche d' immunodosaggio; se questo tipo di analisi produce un risultato sospetto, viene eseguito un nuovo test di conferma - sulla seconda porzione di capelli - con tecniche GC/MS o GC/MS/MS (gascromatografia con rilevazione di massa/spettrometria di massa).

    Il test del capello, a differenza di quello delle urine, si effettua solo in alcuni centri specializzati ed è molto costoso.

     
    Top
    .
0 replies since 23/1/2008, 21:48
 
.